Fabrizio Sannicandro

Nato a Teramo, classe 1965. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Teramo, negli anni’80 si diploma in Pittura all’Accademia di Bella Arti di Bologna, in un momento storico in cui la cultura giovanile attraversa un periodo molto significativo, in cui la sperimentazione artistica e culturale creavano una forte contaminazione tra le varie forme espressive.

Si specializza nell’ambito del fumetto (frequenta la storica scuola di fumetto zio Feiningher, entrando in contatto con personaggi e autori del gruppo Valvoline, fra cui Andrea Pazienza e Daniele Brolli), dell’illustrazione e della grafica e realizza le prime illustrazioni per studi di design e agenzie pubblicitarie.

Realizza illustrazioni per quotidiani e periodici come «il Manifesto» e «il Gambero rosso».

Successivamente diventa consulente di grafica e design per importanti aziende di abbigliamento internazionali, curando tutti gli aspetti artistici delle collezioni.

Dopo una lunga permanenza a Bologna, ha preso parte con varie esposizioni a diverse mostre, in Italia e all’estero, in cui prende corpo un ricerca sempre più definita tra il segno del fumetto e la spazialità e il tempo della pittura.

Nelle sue opere caratterizzazione fumettistica e la competenza “illustrativa” assumono una dimensione più poetica e visionaria.

L’approccio interdisciplinare è alla base della propria formazione artistica, rimanendo una costante anche all’interno dei suoi quadri, dove troviamo riferimenti alla grafica, al design e all’architettura.